paglia o fieno?

WP_001721

 un bel carico di erba seccata al sole…..

WP_001724

e via a scaricare …

WP_001734

pronti paartenza…. via

che bello saltare!

WP_001731

WP_001727

sentire con i piedini il fieno…

caldo e  pungente….

Annunci

Cosa possiamo inventare con un libro?

Sapete quanto ci piacciono i libri,

per questo in collaborazione con il nido comunale Rodari,

abbiamo lavorato insieme scegliendo tre libri

e  realizzato una piccola mostra presso la sala consigliare del Castello dei Da Peraga

che riassume visivamente questo percorso.

E’ stata dura la scelta perchè di libri belli ce ne sono tanti,

ma alla fine abbiamo scelto questi:

òòò

sss

ggg

Meravigliosi!!!

Seguendo le tracce di questi libri con i bimbi del nido in famiglia

abbiamo manipolato, cantato, ballato,

ascoltato, fatto percorsi psicomotori e chi più ne ha più ne metta…

Perchè un libro è una grande risorsa!

Ecco alcune foto:

WP_001632

WP_001616

WP_001635

piume, musica, e specchio per ricordare gli uccellini che si posano

sull’albero vanitoso

WP_001652

WP_001655

WP_001657

ci siamo costruiti un gatto molto speciale!

abbiamo usato materiali di riciclo colorati a cera e

voilà un gatto che corre sul filo rosso

proprio come nel libro..

Riuscirà a prendere la libellula???

WP_001687

WP_001685

eccoci mentre conosciamo l’argilla rossa….

schiacciamo, arrotoliamo, sentiamo

questo materiale… e proviamo a fare una libellula attaccando i semini di acero

ognuno a modo suo

WP_001687

WP_001689

se volete visitare la mostra ci trovate sabato 16 e domenica 17 maggio!!!

Vi aspettiamo

WP_001695

un ORTO di storie

rrrrr
Storie in Biblioteca e nel parco
del Castello dei da Peraga in via Arrigoni
Bambini e bambine

l’associazione Dire fare fantasticare in collaborazione con la biblioteca comunale

Vi aspettano

Mercoledì 13 Maggio Un orto di storie

 x

Un semino può germogliare ovunque, anche in una semplice bottiglia,
ci vuole un po’ di luce, acqua e un pizzico di amore!

ddd
Per bambini e bambine dai 4 anni
dalle 16,30 alle 18.00
Iscrizione al laboratorio 4 euro

N.b.:L’orto dei bimbi nel parco sta per ripartire….

Si consiglia l’uso di stivaletti e ombrelli in caso di pioggia.

ttttt

Liberamente ispirate ai Diritti Naturali dei Bambini e delle Bambine di Gianfranco Zavalloni:
2  IL DIRITTO A SPORCARSI
 a giocare con la sabbia, la terra, l’erba, le foglie, l’acqua, i sassi, i rametti

Informazioni:
Richiesta la prenotazione telefonica al numero 0498090372 o via mail a info@direfarefantasticare.it o sms al 3284236771 entro il giorno prima dell’appuntamento prescelto per poter preparare i materiali.
I bambini devono essere accompagnati dai genitori. Le storie e i laboratori verranno effettuati presso la biblioteca in Via Arrigoni 1 – Peraga di Vigonza. I laboratori si svolgeranno con un minimo di 6 partecipanti

W il gioco

 “Ci dobbiamo occupare dei bambini e

dare loro la possibilità di formarsi una
mentalità più elastica, più libera, meno
bloccata, capace di decisioni. E direi,
anche un metodo per affrontare la realtà,
sia come desiderio di comprensione che di
espressione. Quindi, a questo scopo,
vanno studiati quegli strumenti che
passano sotto forma di gioco ma che, in
realtà, aiutano l’uomo a liberarsi.”
Bruno Munari
IMG01644-20150428-1057          IMG01425-20150203-1051
IMG-20150122-WA0008
20141021_110858
20141021_110951
IMG-20150122-WA0010
Apprendere attraverso le mani….
la mano comunica, crea, scopre, lavora, gioca.
Tutte queste abilità manuali non s’improvvisano, sono il frutto
di un lungo esercizio, di un lungo apprendistato che si perfeziona nel corso degli anni.
La data di inizio è il primo giorno di vita.
da “La pedagogia della lumaca” di Gianfranco Zavalloni
  10394055_10205358381183258_775925033089518498_n
20141010_113104
20141212_104855

“I bambini sono “irregolari” e dobbiamo preservare questa loro irregolarità,

coltivarla per fare emergere le loro differenze e specificità creative.”

da La bambina filosofica di Vanna Vinci

98K5MXvqhTuoJSW2Yx3s4giSLQeLGoK8jUC6dEzSaPMw134-h178-p-no

20131107_111409

20140722_114923

ma quanto bello è osservarli mentre giocano, esperimentano in libertà?